lunedì 19 agosto 2019

La faccia di bronzo di alcuni

Anni di ruberie, MAFIA CAPITALE, opportunisti e parassiti e sulla recinzione del cantiere scrivete Sindaca Ladra.

La Fontana del Peschiera a Piazzale degli Eroi ed il Fontanone del Gianicolo sono oggetto, in questo periodo, di operazioni di manutenzione straordinaria grazie all’atto di mecenatismo della Maison Fendi e al lavoro di questa Amministrazione.

A volte questi atti diventano medaglie al valore; questo è il caso. Da quando in questa città non mangiate più sulle spalle dei cittadini onesti, voi pochi abituati male (raccontiamola così), avete ritrovato lo slancio e invece di usare le mani per intascare tangenti, forse ora le usate per scrivere stronzate. COGLIONI.

Comunque come dice il mio amico Fabio il progetto "Fendi for Fountains" proseguirà con i lavori alla Fontana del Mosè e alla Fontana del Ninfeo al Pincio.

martedì 2 luglio 2019

Perché Nicola Zingaretti non si occupa della gestione e della pianificazione della rete degli impianti per la raccolta dei rifiuti di Roma?

Trattare i romani in questo modo è vergognoso. La competenza in tema di rifiuti è esclusiva della Regione Lazio, questo ormai lo sanno anche i bambini. Dovete sapere che il fabbisogno impiantistico è regolato dalla Regione tramite il Piano dei Rifiuti Regionale che Nicola Zingaretti non aggiorna da anni. Resta lì, fermo immobile sul tema, mentre se ne va in giro per l’Italia a fare il capo di partito invece di fare il governatore.

Il problema non sono Ama e la raccolta dei rifiuti urbani che potrebbe essere effettuata puntualmente. Il problema è la mancanza degli impianti dove portare i rifiuti. Il problema è, dunque, Zingaretti che non svolge i suoi compiti e andrebbe perciò bocciato, cacciato e mai più votato.

domenica 9 giugno 2019

Non è il primo e non sarà l'ultimo perché la linea che abbiamo dato è chiara

In vendita oltre alle cianfrusaglie sono stati sequestrati barattoli sott'olio, sotto aceto, biscotti ed altri generi alimentari, tutti scaduti esposti su teli posizionati per terra.

Un ottimo lavoro della Polizia di Roma Capitale che oltre ad intervenire in questo mercato improvvisato di Viale delle Sirene ad Ostia ha eseguito verifiche mirate al contrasto dell'abusivismo commerciale lungo tutto il litorale romano, procedendo a numerosi sequestri in spiaggia: articoli da mare, giochi da spiaggia e alimenti (cocco) venduti abusivamente e con rischi per la salute dei consumatori.

Tanti sequestri amministrativi e sanzioni per oltre i 5.000 euro elevate ai singoli venditori, tutti cittadini di nazionalità straniera, che vendevano senza alcuna autorizzazione.

martedì 28 maggio 2019

Non sempre si vince

Non sempre si vince. E, quando si prendono le mazzate, si è anche obbligati a fare un discorso. Il merito non consiste nel non cadere mai, ma nel sapersi rialzare dopo che si è caduti.

Un sera per le strade di Roma Gianroberto Casaleggio mi disse “Inizieremo piano ma finiremo e raggiungeremo il nostro traguardo velocemente.” mi parlò di un percorso lungo che avrebbe avuto alti e bassi e molte difficoltà. Oggi siamo in corsa e non voglio certo guardarmi dietro. Vado avanti. Eccome. Potete solo immaginare quanto io sia motivato e quale onore sia per me essere parte di questo progetto. L’onore più grande. Innanzitutto amo questo Movimento.

E non prenderò mai una decisione che possa danneggiare o essere contraria ai sui principi. Anche se qualcuno ha scambiato la naturale evoluzione e il crescere per questi valori. Io non me la prendo per un passaggio sbagliato quando la maggior parte sono stati perfetti, né per una scelta errata mentre ne sono state fatte tante giuste. Io prendo e gestisco quello che ho - oggi ho ancora tanto.

 È tutto qui, nulla di più.

lunedì 27 maggio 2019

Beccati altri zozzoni a Roma

Il massimo della sanzione per questi sporcaccioni è 3000 euro e per quanto mi riguarda sono pochi. Io ci metterei la galera. Grazie alle telecamere i Carabinieri della Stazione Forestale di Ostia hanno sanzionato 45 zozzoni. GUARDATE QUESTE IMMAGINI.

Queste brutte persone arrivavano con le loro auto per abbandonare i rifiuti in strada - hanno scambiato la nostra città per un porcile. Sopratutto hanno fatto male i conti perché le cose a Roma sono cambiate e chi sbaglia paga.