lunedì 22 giugno 2020

L'ex mercato San Fiorenzo ad Ostia rinasce

L'ex mercato San Fiorenzo per chi ci ha preceduto doveva essere un Punto Verde Qualità e invece è stato un disastro. Lo abbiamo revocato ma non voglio annoiarvi con le motivazioni, quello che voglio dirvi è che sarà la nuova Casa della Cultura sul mare di Roma. 

Questa è la bonifica del disastro necessaria per riattivare gli spazi. Presto verranno predisposti gli atti e tornerà la normalità. Qualcosa di bello per i cittadini romani.

Chiodi sulla spiaggia libera di Ostia per far male

Ascoltate le parole di questi ragazzi. Incredibile! Chiodi lunghi come un dito inseriti nella sabbia tra una palina e l'altra, bottiglie rotte appositamente a formare delle barriere. Alcuni chiodi avevano dei sassi come base per farli entrare meglio nella carne. 

Tutto per far male e attaccare questa amministrazione. Accade alla spiaggia libera 'ex Amanusa' e a trovarli sono stati i ragazzi che giocavano a pallone. Sono andato a verificare e ho sporto personalmente denuncia al Comando dei Carabinieri che prima sono venuti a verificare sul posto. Ora siamo costretti a chiudere la spiaggia per alcuni giorni e procedere ad una bonifica. Non ci arrendiamo e andiamo avanti con la legalità. Fino in fondo.

 

Non si molla di un centimetro e si interviene subito. In seguito al vile atto della scorsa notte che ha visto ignoti posizionare chiodi per ferire le persone su una delle spiagge libere del nostro litorale, siamo riusciti a non chiudere l'arenile grazie a due interventi importanti. 
📍La pulizia manuale all'alba di questa mattina 
📍La vagliatura in profondità di questa sera. 

 Come sempre rispondiamo subito e confermiamo che la barra si tiene dritta sul mare di Roma. Le renderemo sicure nonostante questi vigliacchi. Siamo più forti di loro.

mercoledì 17 giugno 2020

Noi non ci arrendiamo e continuiamo a lavorare senza sosta.

Informazione distratta e balordi impuniti. Per ora. Dispetti e intimidazioni non si raccontano ma per fortuna noi non molliamo. Abbiamo raso al suolo un sistema di gestione degli Arenili liberi malsano, con fatica e impegno, ma l'abbiamo fatto. A Ostia si bruciano i bagni sulla spiaggia, distruggono le porte e gli arredi interni ogni due giorni, si portano a casa i mattonati dei percorsi e delle docce che abbiamo riqualificato, bruciano i contenitori della spazzatura sul lungomare.

Sopratutto entrano con una jeep (vedi foto) e si 'divertono' a radere al suolo le paline posizionate sulla sabbia per il distanziamento e la sicurezza dei bagnanti. Poi rubano gli strumenti per il salvataggio vandalazzinado le strutture dove risiedono (è successo proprio ieri) e certa stampa fa le pulci al vetro tra la sabbia che sempre questi balordi hanno rotto e lasciato lì e alle cazzate che servono ad attaccare questa grande amministrazione.

domenica 7 giugno 2020

Virginia Raggi deve essere ancora Sindaco di Roma - 2021

In questi giorni ho detto più volte che candidare Virginia Raggi alle prossime amministrative è importante. Io per rafforzare un concetto ho fatto alcune provocazioni - come quella di dire che lei ha fatto più strade degli antichi romani - ma ho anche espresso motivi e fatti che sostengono questa mia posizione. Poi l'unica cosa che hanno scritto è la provocazione, senza parlare di merito.

Allora cerco di rafforzare solo alcuni dei concetti e vorrei che i giornali ne parlassero. Virginia Raggi deve continuare perché ci sono altri Casamonica, con altri nomi e in altre parti della città, e lei ha dimostrato di essere stata l'unica a mettere mano alla sonnolenza dei suoi predecessori. 

Virginia Raggi deve andare avanti perché ha lavorato contro gli Spada dopo che per anni sono stati chiusi gli occhi sul litorale romano. 
Virginia Raggi sta cacciando via gli abusivi di Casapound dopo che i professionisti dell'antifascismo giocavano a dirlo senza mai farlo. 
Virginia Raggi ha risanato il bilancio e attivato milioni di investimenti sani che nei prossimi anni devono essere seguiti da chi ha cambiato il modo di spendere i soldi in questa città. Sempre per parlare di provocazioni quando ho detto che non ricandidare Virginia Raggi sarebbe stato come non far concludere a Michelangelo la Cappella Sistina intendevo proprio questo: non si toglie il pennello di mano all'artista prima che il quadro sia finito. Un concetto semplice. La continuità amministrativa, in questo momento storico, per questa città vale quanto un'opera d'arte unica. 

Il progetto per le prossime elezioni non può essere appeso ai mal di pancia di alcuni perché abbiamo il dovere di scongiurare il ritorno al passato - altrimenti significherebbe perdere speranze e conferme - quelle che abbiamo dato alla città. Precludere un passo futuro a Virginia Raggi significa chiudere le finestre ad una stanza dove sono state passate tre mani di bianco, dove è stata tolta dai soffitti la muffa di prima. Fare questo significa bloccare l'aria e far tornare le macchie scure sulle pareti di Roma.

domenica 31 maggio 2020

SeaPass Roma è fantastica

Questa è la palina che troverete piantata sulle spiagge libere di Roma. Indicherà dove stazionare e quindi lo spazio disponibile sugli arenili in modo conforme a quanto previsto dalla normativa. 

Ogni palina garantirà l’utilizzo di uno spazio di 25 mq e potrà contenere al massimo 6 persone. Vogliamo consentire ai cittadini un accesso alle spiagge di Roma in totale sicurezza e nel rispetto delle regole previste dalle norme nazionali e regionali. Poi si potrà anche usare l’applicazione SEAPASS - IL MARE DI ROMA per monitorare in tempo reale la situazione delle spiagge in modo da poter decidere se recarsi al mare con la certezza di poter accedere alla spiaggia libera. 

Questo permetterà di informarsi in tempo reale sullo stato di ricettività delle spiagge e di evitare sia assembramenti ai varchi di accesso sia spostamenti sul litorale quando non ci sarà disponibilità di posti. Pedonalizzeremo anche più di 4 chilometri e realizzeremo una pista ciclabile che di fatto permetterà di spostarsi in bicicletta dal Porto Turistico di Roma fino alla Rotonda di fronte a via Cristoforo Colombo. Sono state individuate grandi aree di parcheggio che consentiranno ai visitatori di parcheggiare la propria auto e spostarsi lungo il litorale prendendo la bicicletta o il monopattino elettrico tramite servizi di sharing. 

Un Piano Strategico Stagione Balneare 2020 con il quale sono state individuate una serie di azioni e misure che mirano ad un controllo diretto delle spiagge libere da parte del Comune di Roma. La linea per la redazione di questo Piano è stata quella di consentire il libero accesso ai cittadini, garantendo la sicurezza sia sull’arenile sia fuori dalle spiagge. Per questo ci saranno persone addette al controllo a bordo di un Quad, che percorreranno le spiagge e il litorale in tutta la sua lunghezza, dal Porto Turistico di Roma alle spiagge di Capocotta, impedendo eventuali assembramenti sull’arenile. 

   

A scanso di equivoci vorrei fare alcune precisazioni per quanto riguarda l’app SEAPASS - IL MARE DI ROMA, lo strumento che abbiamo messo in campo per gestire gli ingressi nelle spiagge libere del litorale romano e per permettere ai cittadini di monitorare in tempo reale la disponibilità dei posti. 

SEAPASS è una web app, dunque è un’applicazione mobile, ovvero un sito web (www.seapassroma.it) accessibile da qualsiasi dispositivo collegato a internet. Dunque non è scaricabile dagli store, ma consultabile via web. Inoltre, qualcuno si è lamentato del fatto che non è possibile prenotare il posto in spiaggia tramite l’applicazione. Vorrei ben vedere! Si tratta di spiagge libere e gratuite e tali devono rimanere. 

Dare la possibilità di prenotare penalizzerebbe tutti coloro che non vogliono o non possono utilizzare l’applicazione e si incorrerebbe nel rischio di trovare postazioni prenotate e magari non utilizzate. Oggi, nonostante il meteo avverso, abbiamo dato il via alla stagione balneare 2020. 

Sono stati pochi i bagnanti che si sono avventurati per la prima giornata al mare, ma gli operatori ai varchi hanno provveduto a segnare le presenze sui loro palmari testando le nuove modalità di lavoro per questa estate. L’emergenza sanitaria ha cambiato le carte in tavola, ma siamo pronti per affrontare i mesi estivi in totale sicurezza. 

 

I dati che abbiamo in questo momento sono incredibili. Sono già migliaia le persone che stanno usando seapassroma.it (applicazione web raggiungibile dal sito). INCREDIBILE! I dati che abbiamo sono importantissimi per comprendere i flussi. Investire, progettare e disegnare il futuro del mare di Roma. 

Un aiuto concreto ai cittadini. Siamo gli unici ad aver messo in campo la tecnologia. Gli unici. La prossima settimana le funzioni saranno adeguate. Qualche piccolo problema iniziale - fisiologico - ma va alla grande. Un grande successo per questa amministrazione! 💪💪💪💪

mercoledì 27 maggio 2020

SEAPASS - IL MARE DI ROMA

Questa è la palina che troverete piantata sulle spiagge libere di Roma. Indicherà dove stazionare e quindi lo spazio disponibile sugli arenili in modo conforme a quanto previsto dalla normativa. Ogni palina garantirà l’utilizzo di uno spazio di 25 mq e potrà contenere al massimo 6 persone. Vogliamo consentire ai cittadini un accesso alle spiagge di Roma in totale sicurezza e nel rispetto delle regole previste dalle norme nazionali e regionali. 

Poi si potrà anche usare l’applicazione SEAPASS - IL MARE DI ROMA per monitorare in tempo reale la situazione delle spiagge in modo da poter decidere se recarsi al mare con la certezza di poter accedere alla spiaggia libera. Questo permetterà di informarsi in tempo reale sullo stato di ricettività delle spiagge e di evitare sia assembramenti ai varchi di accesso sia spostamenti sul litorale quando non ci sarà disponibilità di posti. 

Pedonalizzeremo anche più di 4 chilometri e realizzeremo una pista ciclabile che di fatto permetterà di spostarsi in bicicletta dal Porto Turistico di Roma fino alla Rotonda di fronte a via Cristoforo Colombo. Sono state individuate grandi aree di parcheggio che consentiranno ai visitatori di parcheggiare la propria auto e spostarsi lungo il litorale prendendo la bicicletta o il monopattino elettrico tramite servizi di sharing. Un Piano Strategico Stagione Balneare 2020 con il quale sono state individuate una serie di azioni e misure che mirano ad un controllo diretto delle spiagge libere da parte del Comune di Roma. 

La linea per la redazione di questo Piano è stata quella di consentire il libero accesso ai cittadini, garantendo la sicurezza sia sull’arenile sia fuori dalle spiagge. Per questo ci saranno persone addette al controllo a bordo di un Quad, che percorreranno le spiagge e il litorale in tutta la sua lunghezza, dal Porto Turistico di Roma alle spiagge di Capocotta, impedendo eventuali assembramenti sull’arenile. Buon sole!