sabato 17 febbraio 2018

Calenda il ministro che fa campagna elettorale sulla pelle dei romani

Qualcuno del suo partito dovrebbe dirgli di non fare campagna elettorale sulla pelle dei Romani. Un ministro con il record di fallimenti che parla solo di Roma e punta il dito continuamente contro la nostra amministrazione non è credibile.

Vuole forse nascondere qualcosa? Trattare i cittadini in questo modo, sventolando miliardi inesistenti, è deprimente. Fare promesse per raccogliere qualche voto è imperdonabile. Calenda la smetta!



Il ministro con più fallimenti alle spalle continua ad aprire bocca. Punta il dito contro l'amministrazione di Roma e fa campagna elettorale sulla pelle dei cittadini romani. L’unico che non conosce l’aritmetica è proprio Calenda.

I suoi numeri parlano chiaro: i fallimenti nella gestione delle crisi Ilva, Alitalia, Fincantieri-Stx, Embraco, Almaviva. Ed ha anche la faccia tosta di parlare. Andasse a parlare di matematica con i dipendenti di tutte queste aziende.