martedì 3 luglio 2018

Sgombero degli insediamenti abusivi nella Pineta delle Acque Rosse



Un insediamento abusivo nascosto tra la vegetazione di un’area che ricade nella Riserva Statale del litorale romano. Si tratta di un polmone verde importante per la città. I cittadini devo viverlo e la pineta deve essere liberata.

E’ indegno permettere a delle persone di vivere tra gli alberi, senza nessuna sicurezza e nella totale mancanza di igiene. Non è umano e chi dice il contrario mente sapendo di mentire. Buonisti senza scrupoli che, per mantenere una posizione ideologica a parole, fanno danni nei fatti. La pineta è di tutti e può essere utilizzata da tutti ma nel rispetto delle regole e del buonsenso.

Dunque grazie ai Carabinieri Forestali che hanno effettuato lo sgombero e a Ama che ha provveduto alla rimozione dei rifiuti. L'opera di contrasto all'abusivismo da parte dell’amministrazione continua senza sosta.