giovedì 6 settembre 2018

I buonisti alla resa dei conti

Il Partito delle forzature e dei buonisti è in caduta libera. Abbandonato non solo dagli elettori ma anche dai migranti. Li volevano per forza in Italia ma in Italia non ci volevano stare. Girotondi, bandiere e passerelle per sembrare buoni e alla fine appaiono stolti. Sono quaranta i profughi della nave Diciotti che sono immediatamente scappati. 

Le grida del Partito Democratico sui social e in piazza ci raccontavano che queste persone avevano bisogno di un pasto caldo e un posto sicuro. Non era così. La sinistra non c'è più tanto meno nel partito di Renzi. Questi chiacchieroni non vivono la realtà, non crescono e sono destinati a perdere sempre. Dicono agli altri di restare umani mentre sono loro a essere concettualmente insensibili e crudeli.