sabato 2 gennaio 2016

Trasporto Pubblico Locale: Roma è una città che dorme.

I problemi del TPL sono ormai noti, ma il vero problema è che non fanno più notizia mentre la vita nella Capitale continua a scorrere inesorabile. Il m5s Roma riguardo al Trasporto Pubblico Locale è in piena sintonia con i dipendenti dell’azienda che dimostrano e fanno quello che possono per farla funzionare. Fatta questa breve premessa, passiamo ad affrontare un altro problema sul quale ovviamente non si da molto risalto, ma per molti cittadini e turisti potrebbe essere di estrema utilità, il trasporto pubblico notturno. Considerati gli orari dell’azienda ATAC e parallelamente quelli di Roma TPL con partenze dalle ore 05:30 alle 23:30, il venerdì e sabato con ultime partenze alle 01:30, possiamo affermare che Roma è una città che dorme e la Capitale è una etichetta che non può e deve permettersi. Analizzando una parte a noi significativa del rapporto PENDOLARIA 2014 di Legambiente si evince che le linee pendolari più frequentate in Italia sono quelle romane con capacità che vanno dai 45000 ai 90000 utenti giornalieri. Pensando al periodo storico-economico che stiamo attraversando, il fatto di non permettere ai cittadini di spostarsi con i mezzi pubblici, anche nelle ore notturne, causa non pochi problemi all’economia della città. Crediamo sia giunta l’ora di offrire ai cittadini delle alternative e con loro delineare un percorso per Roma che deve garantire alla cittadinanza un servizio efficiente anche durante le ore notturne. Per fare tutto ciò bisognerà riorganizzare il personale amministrativo, tagliare i dirigenti e quadri, aumentare corsie preferenziali e combattere l'evasione. Riordinare le linee per una maggiore efficienza e funzionalità del servizio con noi sarà possibile.