giovedì 31 maggio 2018

Scroccopoli Pd: La sede Pd Magliana nell’XI Municipio usava i locali che erano stati dati in concessione a un’associazione culturale “Palmiro Togliatti”.

Lo abbiamo scoperto grazie ai controlli del Gruppo Sicurezza Sociale ed Urbana della Polizia Locale di Roma Capitale. Cosa c’è di strano? Semplice, grazie a questo espediente i Dem usufruivano dello sconto riservato alle associazioni di carattere culturale e sociale.

Un giochino che consentiva al Partito Democratico di pagare solo il 20% DEL CANONE di mercato per l’affitto dei locali. Ho appena richiesto la convocazione della commissione Trasparenza di Roma Capitale che, come sapete, è a guida Pd. Vedremo se avranno il coraggio di fare chiarezza. Immaginate il ‘povero’ Pd che ha bisogno di risparmiare perché non gli bastano tutti i contributi ricevuti. Come fare? Basta sottrarre soldi alle casse comunali e dunque ai cittadini. I Dem stavolta hanno fatto davvero male i conti.

L’amministrazione municipale a guida M5s ha già preparato un atto con il quale chiede di verificare che avvenga il rilascio del locale. Se necessario si procederà allo sgombero forzoso con il recupero coattivo delle spese sostenute dall’Amministrazione a carico del Circolo Culturale Palmiro Togliatti. 

Il Pd ha il dovere di pagare gli arretrati! Usare uno stratagemma per pagare di meno è gravissimo. Quando poi a farlo è un partito che negli anni ha tartassato di tasse i cittadini e i negozianti si arriva al paradosso.